Il mio mondo di luci e ombre

Fotografo a Messina per le famiglie

Io e la fotografia, un amore lontanissimo

Chi sono: Ti racconto un pò di me

Mi chiamo VALENTINA PELLITTERI e sono un’appassionata fotografa.

Dopo dieci lunghi anni di carriera come grafico e designer di scrapbooking digitale mi sono dedicata alla  pubblicità e all’editoria. Denominatore comune è sempre la FOTOGRAFIA: mossa da una grande passione per la comunicazione, ho esplorato diversi mondi dell’immagine per poi realizzare il grande sogno di un nuovo brand fotografico locale nel 2017: Juna Photography.

Fotografo a Messina per le famiglie

Da che ho memoria ho sempre amato la fotografia. Il primo ricordo che ho è quello di una piccolissima me seduta nel soggiorno di casa, con le foto di mamma e papà di quando erano adolescenti. Lei solo 14 anni, lui appena 17. Foto “rossicce”, sbiadite, lontane. Era una magia potermi di botto catapultare nei giorni in cui i miei genitori erano solo dei ragazzini, bellissimi e appena innamorati. Nonostante fossi nata in un mondo in cui la “fotografia” era già di uso comune fra la gente normale come noi, avvertivo comunque il senso di “miracolo” e di “unica opportunità” che stringevo tra le mani:

un pezzetto di carta staccato dal tempo, in grado di persistere e rievocare ricordi altrimenti perduti.

A casa mia le macchinette fotografiche analogiche non erano mai mancate. Come usarle ed evitare foto bruciate o sottoesposte non sembrava essere un nodo da sciogliere, ci si affidava alla fortuna e devo dire che il più delle volte ce l’avevamo.

Jo il mio primo modello…

Quando avevo 13 anni poi nacque il mio fratellino Joshua e fu allora che cominciai realmente a capire quanto amassi fotografare! Lo conciavo in mille maniere strane e lo immortalavo in tutte le salse. Alcune delle foto più belle di quando Jo era piccolo… beh… con orgoglio, posso dirlo, le deve a me. Una volta l’ho fotografato con un cappello da donna stile cowboy tutto glitterato, messo in piedi sulla mia scrivania della cameretta, con alle spalle centinaia di foto e poster attaccate sui muri, come d’uso negli anni 80’. (Oh cari anni 80’….); Aveva addosso una camicetta di jeans blu sbottonata… il più bel bimbo fashion del mondo! Andavo al laboratorio e chiedevo le stampe e poi l’ansia di vederle finalmente, perché allora non avevo idea di come sarebbe stato il risultato e non avevo modo, eventualmente, di correggere qualcosa in post-produzione.

La prima macchina fotografica

Per i miei 18 anni le mie compagne di scuola mi regalarono una macchinetta ibrida, semi-digitale. Andava ancora con il rullino, i famosi “Advanced Photo System” (e costavano parecchio), ma aveva già un display di anteprima dello scatto. C’era un sistema poi per selezionare le foto da imprimere sulla pellicola, ma a dire il vero non sono mai stata in grado di usarlo. Ricordo solo che le fotografie sfornate da quella macchinette, ancora in mio possesso e perfettamente funzionante, erano di una qualità strabiliante.

Poi, durante l’ultimo anno di liceo, ebbi in mano una prima versione giocattolo di una macchinetta compatta digitale. Era proprio una “basic version” ma significò per me un primo step in avanti verso il futuro.

Ma fu solo dopo il matrimonio, all’età di 24 anni, quando mio marito mi regalò la mia prima reflex digitale entry level che subentrò un interesse più profondo e la voglia di capire come fare a padroneggiare lo strumento.

Il cammino è stato lento; Ho imparato quasi tutto da sola, seguendo un percorso da autodidatta, fatta eccezione di un Master di fotografiaeseguito qui a Messina che, se è vero che da solo non ha colmato tutti i vuoti, è senz’altro servito come trampolino di lancio per spunti di riflessione, ricerca, successivi studi e indagini.

Un amore senza fine…

Più vado a fondo più mi innamoro. La fotografia mi concede di colorare la realtà che c’è attorno a me. Di selezionare quello che mi piace, togliere il brutto e lasciare il bello. Accentuarne contrasti, colori, sensi e tutto in funzione di uno stato d’animo. Amo strizzare l’occhio e ridisegnare ciò che ho davanti: scorgo un raggio luminoso che si insinua dalla finestra e rompe il buio della stanza ed è lì che diventa tutto bellissimo. Adesso quel disordine tutto intorno, scena di ordinaria follia, diventa un dipinto di vita quotidiana con forti contrasti luci-ombre in grado di insinuarsi nel mio petto e scuotermi.

Un giorno come tanti che diventa emblema di quell’emozione normale e si erge ad “unicità” pur essendo “quotidianità”.

Ecco cos’è per me la fotografia: ritagliare la realtà e ricucirla in modo che ci assomigli un po’ di più e per questo diventi speciale, perché ci rappresenta.

Scrivimi per un appuntamento!

Consulta il mio portfolio clienti.

Valentina Pellitteri

Senza che tu ne abbia la percezione racconterò della tua vita come solo la tua anima ricorda.


Leggi
“Luoghi & Anime”

Scopri il mio mondo

Rimani aggiornato

Assicurati di registrarti alla mia newsletter per rimanere aggiornato circa le ultime promozioni e occasioni speciali! Per qualsiasi informazioni non esitare a contattarmi via mail all'indirizzo info@juna-ph.com oppure telefonicamente al numero +39 329 82 32 859

Juna photography logo

Se puoi immaginarlo esiste

Juna Photography Valentina Pellitteri

Valentina Pellitteri - P.IVA 03652700836

Servizi fotografici a Messina

Fotografia per le famiglie

Juna per i tuoi momenti importanti: compleanni, battesimi, matrimoni, newborn, eventi, reportage.


Made with love by Juna. All rights Reserved.